Istituto Suore Missionarie della Dottrina Cristiana

Nuovo_Top

 

  scorniciato_ricalco logo

  Nel mese di dicembre del 1964 il Rettore dell’Arciconfraternita della SS. Trinità, Attilio Evangelista firmava la prima convenzione di collaborazione con l’Istituto delle Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino nella persona della Madre Generale Suor Maria Celeste di Gesù. Da allora, giorno dopo giorno, in quasi cinquant’anni le suore, figlie della nostra concittadina Barbara Micarelli, Madre fondatrice dell’Istituto, hanno operato con tantissima fede e con particolare zelo nel custodire la chiesa della SS. Trinità, le tradizioni e tutta la fratellanza trinitaria nella fede.  La casa in via Ercole Ciofano era divenuta la “Domus Orationis”, la casa della preghiera, che fino ad oggi ha ospitato generazioni di suore francescane.

Anni ne sono passati da quel dicembre ’64 m purtroppo una revisione delle comunità dell’Istituto ha coinvolto purtroppo anche la comunità “Domus Orationis”. La notizia, giunta al nostro Vescovo, Padre Angelo, ed al Rettore Antonio Di Nino dalla Madre Provinciale dell’Istituto Madre Giorgina Pierangeli. Da quel momento, proprio per cercare di scongiurare una eventuale chiusura della comunità il Rettore ha iniziato una serie di incontri che purtroppo hanno avuto come epilogo la comunicazione ufficiale da parte dell’Istituto che il giorno 11 settembre 2013 le suore avrebbero definitivamente lasciato la comunità per essere trasferite in altre case.

Non è stato facile immaginare una Chiesa, la nostra Chiesa, orfana delle sue decennali custodi che per 49 anni hanno vegliato Gesù Sacramentato esposto ogni giorno alla venerazione dei fedeli. Quelle stesse suore che durante la Settimana Santa hanno lavorato al fianco dei Confratelli per l’allestimento della Processione del Venerdì Santo.

Di fronte ad un simile scenario, è stato necessario acquisire la consapevolezza che la nostra chiesa non potesse restare orfana delle sue custodi. A questo punto, guidati sapientemente dal nostro Vescovo e dal nostro Cappellano Don Vittorio D’Orazio, ci siamo rivolti ad altri Istituti Religiosi, ed in primis a quelle suore con le quali da circa 25 anni, ci sentiamo gemellati, e cioè all’Istituto Suore Missionarie della Dottrina Cristiana dell’Aquila. E’ stato per volontà dell’allora Rettore, Prof Alfonso DE DEO, e del nostro Cappellano Don Vittorio, che nel 1992 abbiamo iniziato con questo Istituto una collaborazione per la loro attività missionaria che nel tempo è divenuta una sorta di gemellaggio vero e proprio.

Dopo qualche dubbio iniziale da parte del Consiglio Generale, la risposta è stata positiva e dall’11 settembre 2013 hanno iniziato la loro attività presso la Chiesa della SS. Trinità fondando la comunità “Domus Orationis” nella casa di via Ercole Ciofano.

Le prime suore giunte nella casa della preghiera sono, Suor Cesidia in qualità di Madre Superiora, Suor Alfonsa e Madre Nazzarena Di Paolo. Quest’ultima, che per venticinque anni ha ricoperto l’incarico di Madre generale dell’Istituto, è stata la fondatrice di una nuova opera missionaria nella Repubblica del Congo, nonché colei che ha dato maggiore impulso alla costruzione del grande orfanotrofio conosciuto come “La casa del sorriso di Mariele” realizzato in Bolivia in memoria della storica Direttrice del Coro di Voci Bianche dell’Antoniano, Mariele Ventre grazie alla collaborazione fra l’Istituto della Dottrina Cristiana, lo Zecchino d’oro e lo stesso Coro. Una figura di grande carisma è giunta presso la nostra Arciconfraternita.

 Storia dell’Istituto Suore Missionarie della Dottrina Cristiana